Il torcolo di San Costanzo è il dolce che si prepara il 29 Gennaio a Perugia, in onore del Santo Patrono.
E’ un dolce povero, preparato con pasta di pane e arricchito con cedro candito, uvetta e pinoli. Nel 1500, in occasione della ricorrenza di San Costanzo,  le ricche congregazioni del tempo, facevano dono del torcolo ai poveri della città.
Per tradizione il 29 gennaio, giorno della ricorrenza di San Costanzo,  le ragazze in età da marito si recavano in chiesa,e davanti al Santo pronunciavano  questa frase: “San Costanzo dall’occhio adorno, famme l’occhiolino sennò n’c’artorno”. Se il Santo avesse  fatto loro l’occhiolino, le ragazze si sarebbero sposate entro l’anno, altrimenti per consolarle, i fidanzati avrebbero regalato loro il tipico torcolo di San Costanzo.
In basso il link della ricetta.

 

http://www.artecucinaliberta.it/project/torcolo-di-san-costanzo/